Presepio 2009

pubblicato in: Presepio | 0

Riepilogo

I lavori sono iniziati a metà settembre per tre giorni la settimana, con orari che solitamente si protraevano dal dopo cena a notte fonda.
Una forte passione ci spinge ormai da 12 anni alla realizzazione del Presepio nelle “scolette” di Sarmazza, passione alimentata di anno in anno dalle sempre maggiori visite che corrispondono alla nostra gratificazione più grande, oltre a quella di portare avanti una tradizione che, a nostro parere, non deve svanire nel tempo.

Per i più esigenti e amanti dei dettagli ecco qualche chicca in più:

  1. la nostra centralina ormai sta per scoppiare, sono state occupate tutte le 76 uscite di cui è dotata ed a momenti non bastavano tutte per collegare la moltitudine di cavi elettrici.

  2. come sempre disponiamo di 3 centraline, una per comandare le luci, una per i motori dei movimenti e la terza per gestire le luci a led e le varie tensioni speciali (in totale 76 uscite programmabili)

  3. le tre centraline sono gestite da due pc collegati in rete che si dividono i compiti (programma centraline, programmi audio, presentazioni power point per sfondi ecc.)

  4. gli impianti pioggia e neve che funzionano rispettivamente ad acqua e polistirolo sono completamente autonomi e rivisti per aumentarne l’efficienza.

  5. 350 kg di rocce sparse qua e là per la realizzazione del paesaggio.

  6. stelle in fibra ottica con costellazioni riprodotte fedelmente in evidenza.

  7. oltre ai numerosissimi movimenti dei personaggi, vengono rappresentati: alba, giorno, tramonto, notte, vento, neve, arcobaleno, pioggia, nuvole, luna e stella cometa, il tutto visibile nell’arco di due giorni(un giorno piove ed un giorno nevica)

  8. il ciclo di un giorno dura 4 minuti, per vedere tutti gli effetti bisogna guardare 2 cicli (8 min)

  9. infine c’è l’impianto audio, uno dei nostri fiori all’occhiello, costituito da un impianto dolby digital 7.2 da oltre 2000 watt: rimarrete stupiti dalla qualità del suono e degli effetti.

 

 

Lascia una risposta